LA BATTAGLIA DI LOANO - RIEVOCAZIONE STORICA DEL 1998

THE BATTLE OF LOANO - 1998 RE-ENACTMENT


Nel settembre 1998 giunsero a Loano i più rappresentativi gruppi europei di re-enactment (rievocazione storica) per l'appuntamento della famosa battaglia.
Dopo aver girato per le vie del centro con accampamenti e situazioni diverse che rievocavano la vita dei soldati dell'epoca come accampamenti, turni di guardia e altro sono salito sulle alture tra Balestrino, Vecersio, Toirano e Loano, Appena sopra Castelvecchio di Rocca Barbena e poco distante dal Santuario per assistere all'imponente rievocazione preparata da molti gruppi in costume provenienti da diverse regioni italiane, da paesi esteri e da abitanti delle zone circostanti. I gruppi dall'estero da Francia, Germania, Olanda, Inghilterra, Malta, Repubblica
Ceca, Austria, Slovacchia.

La battaglia di Loano venne combattuta il 23 e 24 novembre 1795. L'esercito francese, comandato dal generale Andrea Massena, sconfisse l'Austria, con 30.000 soldati e il Regno di Sardegna con 12.000 alleati guidati da Oliver Remigius von Wallis.
Il generale Massena aveva con se 40.000 uomini stanchi perchè reduci da precedenti battaglie e senza rifornimenti perchè gli inglesi li avevano bloccati a Genova, non avevavno neanche le scarpe adatte ai terreno con rocce e prati ma arrivò un brigantino in loro aiuto che aveva 24.000 paia di scarpe e 100.000 razioni di biscotti e risollevando così il morale delle truppe.

Il campo di battaglia era molto esteso e andava da Boissano, Borghetto Santo Spirito, da Zuccarello con due divisioni per attaccare al centro fino a Bardineto, dove gli austriaci opposero una strenua resistenza. Massena, ordinò allora di attaccare più a fondo e sbaragliarono il nemico.
La battaglia durò 5 giorni si contarono migliaia di morti e di feriti e la vittoria permise ai francesi di impossessarsi di approvvigionamenti fino ai depositi di Vado e Savona, dando loro un importante base che sarà utilizzata nell'aprile 1796, durante la battaglia di Montenotte, dal generale Napoleone Bonaparte e il generale Massena divenne l'"Eroe di Loano".

(... e chissà ... qualcuno si potrebbe riconoscere nelle foto...)

Informazioni storiche da:
Antonino Ronco, La battaglia di Loano, Genova, Marconi, 1995.
Antonino Ronco, Una ricerca d'archivio sulla battaglia di Loano, in «La Casana», 1995, n. 4, pp. 8-13.
Michael Bowen 1795 Campaign in Italy
Battle of Loano in Charles Mullié, Biographie des célébrités militaires des armées de terre et de mer de 1789 à 1850, 1852.













Una coppia in posa... prima della battaglia...
A couple posing ... before the battle ...







Diversi soldati in uniforme
Different soldiers with their uniforms





Un soldato lungo il sentiero che porta ai campi di battaglia.
A soldier along the path that leads to the battlefields.







Uno dei campi di battaglia
One of the battlefields





















Il comandante in capo: il Generale Massena
The commander-in-chief: the General Massena





Gruppo di "contadini" in posa... prima della battaglia...
Group of "peasants" posing ... before the battle ...





In September 1998, they came to Loano the most representative European re-enactment groups for the appointment of the famous battle.
After touring the streets of downtown camps with different situations and situations of the soldiers who recalled the era, such as camps, guard duty and other I went to Pian dei Prati among the hills of Balestrino, Vecersio, Toirano, Loano, just above Castelvecchio di Rocca Barbena and not far from the sanctuary to witness the impressive re-enactment prepared by many groups in costume from different Italian regions, from foreign countries and from local residents. The groups from abroad where France, Germany, Holland, England, Malta,
Czech, Austria, Slovakia.

The Battle of Loano was fought on 23 and 24 November 1795. The French army, commanded by General Andrea Massena, defeated Austria, with 30,000 soldiers and the Kingdom of Sardinia with 12,000 allies led by Oliver Remigius von Wallis.
General Massena had with him 40,000 men tired because veterans of previous battles and without supplies because the British had them locked in Genoa, avevano not even the right shoes to the ground with rocks and meadows but a brig came to their aid which had 24,000 pairs of shoes and 100,000 rations of biscuits and recovering so the morale of the troops.

The battlefield was very extensive and ranged from Boissano, Borghetto Santo Spirito, from Zuccarello with two divisions to attack in the middle up to Bardineto, where the Austrians put up a fierce resistance. Massena, then ordered to attack deeper and routed the enemy.
The battle lasted five days were counted thousands of dead and wounded and the victory allowed the French to take possession of supplies to the deposits of Vado and Savona, giving them an important base that will be used in April, 1796, during the Battle of Montenotte, by General Napoleon Bonaparte the General Massena became the "Hero of Loano".

(... and who knows ... you might recognize someone in the photos ...)

Historical information from:
Antonino Ronco, La battaglia di Loano, Genova, Marconi, 1995.
Antonino Ronco, Una ricerca d'archivio sulla battaglia di Loano, in «La Casana», 1995, n. 4, pp. 8-13.
Michael Bowen 1795 Campaign in Italy
Battle of Loano in Charles Mullié, Biographie des célébrités militaires des armées de terre et de mer de 1789 à 1850, 1852.


Fotografie da originali su diapositiva Velvia 50 eseguite con Nikon F4, obiettivi Nikkor e scanner Nikon.



Photographs from original Velvia 50 slide film made with Nikon F4, Nikkor lenses and Nikon scanner.




(first published 2013 May 4th - all translations by enrico pelos)


Enter > Enrico Pelos site




 

Follow me on my official facebook page for other photography, news and updates which are also presented there

 




Enter > Enrico Pelos site